investire online con il Posizionamento SEO

Investire con il SEO è sicuramente il modo migliore per favorire la crescita di un sito web o di un’attività.

Oggi per la crescita del vostro sito Web abbiamo deciso di trattare un argomento interessante, il SEO.
SEO deriva da Search Engine Optimization e significa ottimizzazione all’interno dei motori di ricerca.

Ci sono strumenti che vengono utilizzati dai SEO Specialist per cercar di capire come indirizzare al meglio un’azienda all’interno dei mercati.
Sicuramente tracciare i risultati è un’ottima soluzione sei decide di investire con il SEO.

Se siete titubanti e vi state ancora chiedendo come tracciare i risultati locali del SEO, oggi cercheremo di rispondere attivamente a questa domanda che spesso ci viene posta.

L’obiettivo del SEO, o meglio, del SEO specialist è quello di dare una migliore indicizzazione di ricerca per i clienti di PMI, privati o grandi imprese.

Quello che diremo oggi è abbastanza semplice da applicare, nella speranza di portarvi la padronanza del come trovare i risultati locali del SEO e soprattutto come tracciarli in modo autonomo anche senza bisogno di un SEO specialist.

Ma come è possibile tracciare i risultati? I SEO specialist lo sanno, ma noi vi diamo qualche indizio.
Gran parte dei risultati delle ricerche in Google non sono statiche, ma sono dinamiche, per cui cambiano nel corso del tempo.

Generalmente per avere i risultati reali, dotarsi di alcuni software d’aiuto è sicuramente una buona idea.

BrightLocal è uno di quei software che può aiutarvi ad ottenere i risultati locali del vostro SEO in tempo reale.

Al di là del monitoraggio delle posizioni di ricerca dei clienti, permette anche seguire le loro:

  • Classifiche delle parole chiave;
  • Definizione delle parole chiave;
  • Clic sul sito web;
  • Traffico Social Media;
  • Traffico Google Analytics.

Visto che molti utenti sono interessanti a quest’ultimo punto, vi diamo anche alcuni suggerimenti su come collegare Ads a Google Analytics.

La prima cosa che dovete fare sarà attivare un account di posta elettronica con il privilegio di amministratore con l’account di Google che governa Ads, entrambi con lo stesso account aperto precedentemente.

Vi ricordiamo però di prestare attenzione perché un account Google può essere collegato solo ad un account Ads.

Ora, la prima cosa da fare è avviare Ads e successivamente in Analytics.

Dovete proseguire come segue:

  • Andate sulle proprietà di Google Analytics del vostro sito web e cliccate su Ads Linking;
  • Accedete a Google Analytics;
  • Andate all’acquisizione Ads.

Questo metodo è semplice ma necessario per chi vuole lavorare in internet e massimizzare le possibilità.

Con Analytis e Ads potete cogliere informazioni che saranno utili per il vostro percorso SEO, per capire cosa cercano gli utenti e cosa vogliono dalla vostra azienda.

Certo, con questo non vogliamo dirvi che dall’inizio saprete fare tutto in modo autonomo.

Siamo sinceri, il modo ideale per iniziare a fare SEO come già vi abbiamo accennato inizialmente è rivolgervi ad un SEO specialist.

Ricordate sempre che SEO è sinonimo di investimento, apparire fra i primi risultati dei motori di ricerca potrebbe portarvi molti guadagni, per cui pensare di fare SEO in modo autonomo ed arrivare fra le prime posizioni è pressoché impossibile.

In conclusione possiamo dire che il modo migliore per investire con il SEO è contattare un SEO specialist e farsi fare un preventivo capire mensilmente quanto sarà l’investimento da affrontare.

Una SEO fatta in maniera professionale potrebbe portare sicuramente dei numerosi vantaggi alla vostra attività.

Dopo i primi mesi di SEO sarà possibile già vedere i primi risultati.

Parliamo di mesi perché il posizionamento nei motori di ricerca richiede molto tempo, nonostante il SEO specialist sia un professionista, non è immediato il posizionamento.

In fondo, sarà Google a decidere se il sito è “fatto bene” o meno.

Quando il sito avrà raggiunto delle buone posizioni potrete anche pensare di portarlo avanti voi stessi, anche se l’aiuto di SEO specialist sarà sempre fondamentale in un percorso di questo tipo.

Concludendo… Il SEO è un ottimo investimento per la propria attività? Assolutamente si.

Continue Reading

Consigli per Invesitre e fare soldi online

Investire online

Come investire e fare soldi online: alcuni consigli

Quanti articoli ci sono, nel web, che si occupano di spiegare come fare soldi online? Migliaia? Milioni? Abbastanza? Probabilmente sì. Ma c’è un problema. Troppi di loro sono solo specchietti per le allodole per convincerci a firmare un qualche seminario, webinar, un corso di formazione o un altro sistema per diventare un milionario on-line.

Ci sono modi legittimi per fare soldi online. Il problema è che questi modi non ci faranno ‘arricchire rapidamente’.

La maggior parte di essi richiedono un molto lavoro e, talvolta, una certa dedizione prima di vedere un ritorno economico del tempo investito. Ma se si vuole veramente fare soldi online, lavorare da casa o trasformare un’idea in un business, lo si può fare. È anche possibile guadagnare soldi con le applicazioni, se non ci si vuole avventurare al computer.

In quest’articolo elencheremo tutti i modi per guadagnare online, in maniera legittima. Stiamo parlando di posti di lavoro regolari, quindi per forza legittimi. Molte delle posizioni che vi consigliamo in quest’articolo, sono posti di lavoro reali che richiedono diverse ore d’impegno per ottenere un guadagno. Sono attività professionali vere e proprie.

Ecco alcuni consigli per ottenere effettivamente il lavoro:

Serietà prima di tutto!

Ci si sta candidando per un lavoro online, che ci consenta di lavorare da casa, lo si può fare con l’abbigliamento che più ci piace, ma questo non significa che non sia un “vero lavoro”. È necessario perciò trattarlo come tale o non ci tratteranno come un candidato serio.

Professionalità!

Quando si invia un curriculum, non si deve digitare tutto il testo in MAIUSCOLO, si devono scrivere frasi complete e grammaticalmente corrette. Naturalmente, ci saranno delle eccezioni, ma anche le eccezioni, saranno professionali. Ci si sta costruendo una reputazione professionale.

Sia che si stiano fornendo campioni di scrittura, un portfolio fotografico o link al vostro sito web, bisogna fornire molti esempi per rendere l’idea. E già che siamo in tema, è bene dare agli esaminatori alcune delle nostre informazioni di base, senza dilungarsi sulla storia della nostra vita.

Siti web che pagano

Ci sono siti web disposti a pagarci per diversi motivi o prestazioni, come fare shopping, indagini o testare prodotti. Noi non siamo assolutamente pagati per promuovere uno qualsiasi di questi, sia ben chiaro, e soprattutto questi siti non ci faranno diventare milionari, ma ci danno l’occasione per guadagnare qualche soldo in più.

Swagbucks

È una grande struttura per guadagnare qualche soldo in più. Si può fare una varietà di cose per fare soldi, sondaggi per esempio, usando il loro motore di ricerca. Non ci si arricchirà, ma si potrà guadagnare qualche euro in più. Se si ha del tempo da spendere in rete, si guadagnerà proporzionalmente di più.

http://www.swagbucks.com/

InboxDollars

Simile a Swagbucks, dal momento che anche qui verranno proposti guadagni con le indagini, con lo shopping, etc, si può massimizzare il ritorno, firmando con entrambi i siti. Offrono anche un motore di ricerca che paga (come Swagbucks), ottenendo qualche euro, già per l’iscrizione.

http://www.inboxdollars.com/

Continue Reading

Realizzare un Sito web professionale

investire online Web Marketing

Nel momento in cui sentiamo il bisogno di creare un sito web, ci rivolgiamo ad un’agenzia web, la quale ci consiglia al meglio come strutturare e rendere funzionale il nostro futuro sito web. In questo modo ci poniamo davanti ad un quesito fondamentale:

Qual è la tipologia di sito adatto alla mia attività?

Fondamentalmente esistono due tipologie di siti web:

– Sito web gestionale;
– Sito web E-commerce.

Ma approfondiamo bene di cosa stiamo parlando, cominciando dal sito web gestionale per poi passare al sito web E-commerce.

Sito web gestionale

Un sito web gestionale utilizza un CMS (content Management system), nel nostro caso WordPress (piattaforma di Google), che si occupa proprio di gestire i contenuti del nostro sito, inoltre offre la possibilità di essere gestito tramite un semplice pannello di controllo. Sarà possibile gestire autonomamente numero e nome delle pagine del sito, gli articoli e i contenuti, come gallerie con immagini e video.
Tutto ciò è fattibile da chiunque, non serve uno specialista del settore per queste piccole e semplici funzioni.

Sito web E-commerce

Un sito web e-commerce è un sito web gestionale che comprende esattamente tutte le funzioni di un sito gestionale, come abbiamo detto sopra, ma che offre in più la possibilità di vendere un prodotto attraverso una sezione e-shop apposita all’interno del sito.

Al giorno d’oggi, le aziende all’attivo che possiedono un sito web E-commerce sono tantissime e stanno crescendo sempre più. Offrire ai propri clienti l’opportunità poter acquistare direttamente da una sezione del sito, il prodotto desiderato, può essere molto vantaggioso ma soprattutto redditizio.

L’utente potrà acquistare un prodotto tramite la forma di pagamento che preferisce, per cui, Paypal, carta di credito, bonifico bancario, postepay ecc.

I siti web e-commerce più sviluppati, tra l’altro, permettono anche di scegliere lo spedizioniere ed i tempi di spedizione con cui desiderano ricevere la merce ordinata nella sezione e-shop.

Continue Reading